Vuoi donare bellezza e tranquillità al tuo spazio esterno? O iniziarti all’arte del giardinaggio con delle piante che ti diano soddisfazione e non siano molto difficili da coltivare? Se è così, le ninfee e i fiori di loto potrebbero fare al caso tuo. Sono piante acquatiche facili da coltivare e possono trasformare il tuo terrazzo, portico o giardino in un’oasi.

In questo articolo imparerai:

  • Cosa sono le ninfee e le piante di loto e perché sono popolari
  • Come coltivare e prendersi cura delle ninfee e delle piante di loto in contenitori o stagni
  • Come acquistare ninfee e piante di loto nel nostro vivaio

 

Cosa sono le ninfee e le piante di loto?

 

Ninfee e fiori di loto sono due generi diversi di piante acquatiche che appartengono alla stessa famiglia, le Nymphaeaceae. Sono entrambe piante perenni che hanno rizomi (fusti sotterranei) che le ancorano al suolo. Hanno foglie rotonde che galleggiano sulla superficie dell’acqua e fiori appariscenti che emergono dall’acqua. I fiori sono di solito bianchi, rosa, gialli, blu, viola o rossi e hanno una tacca radiale al centro.

Le ninfee (Nymphaea) contano più di 50 specie. Sono originarie di Asia, Australia e Nord America. Alcune delle specie più popolari sono Nymphaea alba (ninfea bianca europea), Nymphaea caerulea (loto blu o loto sacro), Nymphaea lotus (loto bianco egiziano o loto tigre) e Nymphaea rubra (ninfea rossa).

Le piante di loto (Nelumbo) presentano solo due specie: Nelumbo nucifera e Nelumbo lutea. Il primo é chiamato anche Loto indiano ed è il fiore sacro per l’Induismo e il Buddhismo. È detto anche Loto blu, Giglio sacro o Fagiolo dell’India. Il secondo è conosciuto invece come fior di loto americano. Sono fiori originari di Asia, Australia e Nord America. Hanno foglie e fiori più grandi delle ninfee e i loro fiori hanno un ricettacolo a forma di cono al centro.

Sia le ninfee che i fiori di loto hanno significati simbolici in culture e religioni diverse. Ad esempio, nell’antico Egitto, il loto blu era associato al dio solare Ra e al mito della creazione. Veniva utilizzato anche come sostanza narcotica che induceva euforia e rilassamento. Nel buddismo e nell’induismo, il loto rappresenta la purezza, l’illuminazione, la rinascita e la bellezza.

Come coltivare e prendersi cura delle ninfee e delle piante di loto?

 

La coltivazione delle ninfee e dei fiori di loto non è difficile se si seguono alcuni passaggi fondamentali. Ecco alcuni consigli su come coltivare e curare queste piante acquatiche:

  • Scegli un contenitore adatto: puoi coltivare ninfee e fiori di loto in qualsiasi contenitore che sia a tenuta stagna, come una fioriera o una vasca, o a terra in un laghetto. Assicurati che sia sufficientemente grande per garantire la crescita della pianta. Se devi scegliere tra vari contenitori, opta per uno più largo rispetto a uno più profondo perché i rizomi si estendono sulla superficie.
  • Scegli un fondo adatto: dovresti usare un terriccio privo di erbicidi e pesticidi. . Puoi rivestire il contenitore con tela da imballaggio o tessuto-non-tessuto per evitare che il terreno fuoriesca dalle fessure.
  • Scegli un luogo adatto: dovresti posizionare il contenitore in un luogo soleggiato dove possa ricevere almeno quattro ore di luce al giorno. Alcune piante di loto non fioriscono a meno che non ricevano sei ore di luce al giorno. Dovresti anche evitare le zone ventose perché possono danneggiare foglie e fiori.
  • Pianta i rizomi:  puoi acquistare i rizomi nel nostro garden center. Piantali orizzontalmente nel terreno con le punte in crescita rivolte verso l’alto. Dovresti coprirli con 5-7 cm di terreno e lasciare un po’ di spazio tra loro perchè possano espandersi.
  • Riempi il tuo contenitore con acqua: dovresti riempire il tuo contenitore con acqua fino a coprire il terreno per 6-7cm. Opta per l’acqua piovana o l’acqua del rubinetto declorata, per farlo basta che la lasci all’esterno durante 12-24 ore. Evita l’acqua distillata perché manca di minerali che sono essenziali per la crescita delle piante.
  • Fertilizza le tue piante: Concima le piante una volta al mese durante la stagione di crescita con un fertilizzante a lenta cessione appositamente formulato per le piante acquatiche Puoi acquistarlo nostro garden center. Inseriscili nel terreno vicino ai rizomi secondo le istruzioni sulla confezione.
  • Pota le tue piante: Dovresti potare le tue piante regolarmente per rimuovere foglie e fiori morti o danneggiati. È inoltre necessario rimuovere eventuali alghe o detriti che potrebbero accumularsi sulla superficie dell’acqua. Questo aiuterà a mantenere l’acqua pulita e prevenire malattie e parassiti.
  •  

    Come acquistare ninfee e piante di loto nel nostro vivaio?

     

    Se sei interessato alla coltivazione di ninfee e fiori di loto, puoi acquistarle presso il nostro vivaio situato tra Padova e Venezia. Abbiamo un’ampia selezione di varietá, colori e dimensioni per soddisfare le tue preferenze ed esigenze. Abbiamo anche tutte le forniture necessarie per coltivare e prendersi cura delle tue piante acquatiche.

    Puoi visitare il nostro vivaio per vedere le nostre piante di persona, ricevere consigli dal nostro staff.

    Non perdere questa occasione per aggiungere un po’ di eleganza e serenità al tuo spazio esterno con le ninfee e i fiori di loto. Sono facili da coltivare e belli da vedere!

    E a luglio una selezione di piante acquatoche è in promozione fino al -20%! Scoprila qui.