L’estate è la stagione delle fioriture più spettacolari e profumate. Che tu sia un appassionato giardiniere con un grande spazio verde da curare, un principiante che vuole cimentarsi nella coltivazione di alcune piante in vaso, o un pratico che cerca soluzioni facili e resistenti per il balcone o il terrazzo, abbiamo selezionato per te le piante da coltivare in luglio che ti regaleranno colori e soddisfazioni.

In questo articolo ti presentiamo alcune delle piante piú belle che fioriscono in luglio e che puoi trovare nel nostro garden center tra Padova e Venezia.  Ti spiegheremo anche come coltivarle e prendertene cura per ottenere il massimo risultato. Se vuoi scoprire quali sono le piú belle fioriture di luglio, continua a leggere!

Per il balcone: Salvia, lavanda e campanula

Se vuoi creare un angolo di relax sul tuo balcone, ti consigliamo di scegliere una combinazione di piante aromatiche e fiorite che richiamano lo stile provenzale. La salvia farinacea, la lavanda e la campanula sono tre esempi di piante che si adattano bene alla coltivazione in vaso e che resistono al caldo e alla siccità. Inoltre, attirano le api e le farfalle, contribuendo alla biodiversità.

La salvia è una pianta perenne che produce spighe di fiori blu o viola da giugno a settembre. Ha foglie grigio-verdi coperte da una peluria biancastra che le conferisce un aspetto vellutato. Si coltiva in vasi di almeno 20 cm di diametro, in terra leggera e ben drenata, esposta al sole o alla mezz’ombra. Si annaffia regolarmente ma senza ristagni d’acqua. Si pota dopo la fioritura per favorire la crescita di nuovi germogli.

La lavanda è una pianta aromatica e ornamentale che produce spighe di fiori viola o bianchi dal profumo intenso. Ha foglie lineari e grigio-verdi che emanano un aroma balsamico quando vengono sfregate. Si coltiva in vasi di almeno 30 cm di diametro, in terra sabbiosa e calcarea, esposta al sole pieno. Si annaffia poco e solo quando il terreno è asciutto. Si pota dopo la fioritura per mantenere la forma compatta.

La campanula è una pianta erbacea che produce fiori a forma di campanella di colore blu, viola, rosa o bianco da giugno a agosto. Ha foglie ovali e dentate di colore verde scuro. Si coltiva in vasi di almeno 15 cm di diametro, in terra fertile e umida, esposta al sole o alla mezz’ombra. Si annaffia regolarmente ma senza ristagni d’acqua. Si eliminano i fiori appassiti per prolungare la fioritura.

Per saperne di più su come coltivare queste piante sul tuo balcone, leggi il nostro articolo dedicato alle piante aromatiche da balcone.

Per la casa: la Curcuma

Se vuoi portare un tocco esotico e originale nella tua casa, ti suggeriamo di provare la curcuma, una pianta tropicale che produce fiori spettacolari di colore giallo, arancio o rosso. La curcuma è nota anche per le sue proprietà benefiche: dalla radice si estrae una spezia ricca di antiossidanti e anti-infiammatori.

La curcuma si coltiva in vasi di almeno 20 cm di diametro, in terra soffice e ricca di sostanza organica, esposta alla luce indiretta. Si annaffia abbondantemente ma senza ristagni d’acqua. Si concima ogni due settimane con un prodotto specifico per piante da fiore. Si pota dopo la fioritura tagliando i fusti alla base.

Per saperne di più sui benefici della curcuma, leggi questo articolo del Corriere della Sera.

Per il terrazzo: Dipladenia e Canna indica

Se hai un terrazzo ampio e soleggiato, puoi creare un effetto tropicale con due piante vigorose e fiorifere: la Dipladenia e la Canna indica. Queste piante sono ideali per il clima estivo, in quanto tollerano bene il caldo e richiedono poca manutenzione.

La Sipladenia è una pianta rampicante che produce fiori a trombetta di colore rosa, rosso o bianco da maggio a ottobre. Ha foglie lucide e coriacee di colore verde scuro. Si coltiva in vasi di almeno 25 cm di diametro, in terra leggera e ben drenata, esposta al sole pieno o alla mezz’ombra. Si annaffia moderatamente ma senza lasciare il terreno asciutto. Si concima ogni due settimane con un prodotto specifico per piante da fiore. Si pota dopo la fioritura eliminando i rami secchi o danneggiati.

La Canna indica è una pianta erbacea che produce fiori a grappolo di colore rosso, giallo, arancio o rosa da giugno a settembre. Ha foglie grandi e lanceolate di colore verde o variegato. Si coltiva in vasi di almeno 30 cm di diametro, in terra fertile e umida, esposta al sole pieno. Si annaffia abbondantemente ma senza ristagni d’acqua. Si concima ogni due settimane con un prodotto specifico per piante da fiore. Si pota dopo la fioritura tagliando i fusti alla base.

Per saperne di più su come coltivare queste piante sul tuo terrazzo, leggi il nostro articolo dedicato alle piante tropicali da terrazzo.

Per il giardino: Echinacea e Oleandro

Se hai un giardino in cui vuoi inserire delle piante rustiche e decorative, ti consigliamo di optare per l’echinacea e l’oleandro, due piante che si adattano bene al clima italiano e che offrono una fioritura prolungata e variopinta.

L’echinacea è una pianta erbacea perenne che produce fiori a margherita di colore rosa, viola, bianco o giallo da giugno a settembre. Ha foglie lanceolate e pelose di colore verde chiaro. Si coltiva in piena terra, in terra soffice e ben drenata, esposta al sole pieno o alla mezz’ombra. Si annaffia regolarmente ma senza ristagni d’acqua. Si concima ogni due settimane con un prodotto specifico per piante da fiore. Si pota dopo la fioritura eliminando i fiori appassiti.

L’oleandro è una pianta arbustiva che produce fiori a grappolo di colore rosa, rosso, bianco o giallo da maggio a ottobre. Ha foglie allungate e coriacee di colore verde scuro. Si coltiva in piena terra, in terra sabbiosa e calcarea, esposta al sole pieno o alla mezz’ombra. Si annaffia poco e solo quando il terreno è asciutto. Si concima ogni due settimane con un prodotto specifico per piante da fiore. Si pota dopo la fioritura tagliando i rami secchi o danneggiati.

In vaso: Agapanthus

Se vuoi abbellire il tuo giardino con delle piante in vaso eleganti e raffinate, ti suggeriamo di scegliere l’Agapanthus, una pianta originaria del Sud Africa che produce fiori a ombrello di colore blu o bianco da luglio a agosto. L’Agapanthus ha foglie lunghe e strette di colore verde chiaro che formano una rosetta basale. Si coltiva in vasi di almeno 40 cm di diametro, in terra fertile e ben drenata, esposta al sole pieno o alla mezz’ombra. Si annaffia regolarmente ma senza ristagni d’acqua. Si concima ogni due settimane con un prodotto specifico per piante da fiore. Si pota dopo la fioritura tagliando i fusti alla base.

Speriamo che questo articolo ti abbia ispirato a provare queste meravigliose piante e fiori! Che che tu abbia un balcone, un terrazzo o un giardino, hai visto che ci sono delle fioriture meravigliose che ti aspettano.

Hai qualche dubbio e vuoi che ti aiutiamo a scegliere la pianta giusta al posto giusto? Passa in vivaio! Ti aspettiamo nel nostro garden center  tra Padova e Venezia: il nostro personale sará felice di aiutarti. Clicca qui per vedere come arrivare.